Tutta colpa della mia impazienza

L’impazienza.. la cara e vecchia impazienza è una delle mie compagne di avventure o di sventure se proprio vogliamo dirla tutta. Sono una persona che non ama le attese, anche se ho imparato ad avere una sana pazienza che mi permette di convivere con la mia costante ansia di arrivare da qualche parte, anche se non ho capito bene dove! Decisi di acquistare questo libro, proprio perchè descriveva in pieno qualcosa che mi rispecchiava, ma vediamo ora assieme cosa si cela tra le pagine di Tutta colpa della mia impazienza (e di un fiore appena sbocciato)

Il libro scritto da Virginia Bramati è un romanzo che non mi ha colpito subito, ma pagina dopo pagina mi ha saputo coinvolgere. La protagonista del libro si chiama Agnese, ragazza in procinto di maturità, esuberante, autonoma, insofferente verso il principio dell’ ogni cosa al suo tempo.

Ma improvvisamente, ecco che la vita prende un piega terribilmente dolororosa e la scaraventa dal centro di Milano che non dorme mai a una casa lungo un fiume, circondata da maestosi alberi, lontana quanto basta per essere immersa nei ritmi lenti e immutabili della campagna. Non solo: quando l’inverno finalmente si sta concludendo e tutto sta per sbocciare, i suoi piani di trascorrere le vacanze al mare dalla zia come consuetudine, saltano a causa di un’infortunio dello zio. Il padre di Agnese è via per questioni di lavoro e lei si ritrova sola, con un esame importante da preparare e solo il ronzio delle api a farle compagnia. A sostituire il padre come medico del paese, arriva un giovane dottore con l’animo gentile e premuroso, che da principio rende difficoltoso il suo concentrarsi per l’esame imminente. Agnese è una ragazza tosta, e rivoluzionaria, darà abbastanza filo da torcere a tutto il paese, riuscendo anche a risolvere un giallo che da molto tempo era stato archiviato.

La cosa che più mi ha colpito del libro è che all’interno ci sono cose importanti sulla nostra visione dell’esistenza, di come noi siamo automi e non riusciamo a cogliere la bellezza delle cose, perchè non prestiamo attenzione a cosa si cela in profondita e intorno a noi. La giovane Agnese grazie al suo amico di nome Adelchi riesce a poter accedere ad un’osservazione più profonda di ciò che la circonda, come lo sbocciare di un fiore.

Una mattina di fine febbraio particolarmente limpida, sullo sfondo, lontane ma nitide e quasi intagliate nel cielo chiaro, sono apparse le montagne innevate a togliermi il fiato. Quella mattina ci eravamo messi in fondo al pullman e avevamo seguito in ginocchio sui sedili dell’ultima fila la parabola del sole nascente. Un enorme, perfetta e in qualche modo terrificante sfera arancione degna di un film di fantascienza. Ma era possibile che non mi fossi mai accorta di tutto ciò? E’ vero, ero cresciuta in città e anche al mare o in montagna si andava in posti molto frequentati e modificati dall’uomo, ma insomma avevo già avuto contatti con la natura, avevo già goduto di orizzonti immensi, di prati e di distese d’acqua. Qui però era la natura calata nella quotidianità a colpirmi, il poterne seguire giorno dopo giorno il risveglio. La natura in quantità e verietà sorprendente rappresentava il nuovo scenario in cui si svolgeva gran parte della mia vita. E anche se forse in quel momento non lo avrei mai ammesso, il sentimento che tutto ciò mi suscitava era uno, vasto e sfavillante come il cielo di quella mattina: stupore

Ci sono appunto due tipologie di persone che si affiancano nel romanzo di Virginia Bramati, il ragazzo di nome Adelchi dall’aspetto eccentrico e dark, ma dall’animo profondo e con un cuore grande, attento ai particolari e al senso dell’esistenza e la ribelle Agnese dall’aspetto apparentemente comune, ma dall’animo ribelle e con un caos dentro. Questo mi ha portato ad una grande riflessione di come spesso e volentieri mi è capitato di giudicare una persona solo dall’apparenza, senza averla mai conosciuta realmente per ciò che è.

Un romanzo ricco di scenari, colori e natura descritti divinamente, tanto da riuscire ad avvertire il profumo dei meravigliosi fiori descritti.

Un libro veramente stupendo e per questo caro lettore te lo consiglio, quindi non perdere tempo clicca qui Acquista ora

Hellolettore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *