Se chiudo gli occhi

Come l’acqua, che scendendo a valle si mischia con elementi che le sono estranei, così il pensiero, che noi crediamo nostro, segue gli stessi percorsi, fino a perdersi in un mare dove non è più possibile distinguere la sorgente da cui proviene. 

 

Benvenuto lettore ad una nuova recensione.

Il libro di oggi è stato scritto dalla romana Simona Sparaco, scrittrice e sceneggiatrice. Finalista al Premio Strega e vincitrice del Premio Roma con Nessuno sa di noi (Giunti 2013), si è imposta come straordinaria voce della narrativa italiana. Un Successo confermato da questo meraviglioso libro, Se chiudo gli occhi (Giunti 2014). Nel 2015 esce sempre con la Giunti con il romanzo intitolato Equazione di un amore

Se chiudo gli occhi racconta di Viola, una ragazza troppo insicura di se stessa, tanto da aver cercato di nascondersi attraverso l’abbigliamento esageratamente largo, che gli ha premesso di creare una barriera sufficiente per nascondersi e tenere distanti le altre persone. Causa della sua insofferenza è l’abbandono del padre, famoso scultore di fama nazionale. Viola adorava trascorrere il tempo con suo padre, quando stava con lui tutto sembrava più magico, ma le sue lunghe assenze creavano sempre maggior distanza tra di loro, erano troppi gli appuntamenti importanti mancanti . Il matrimonio tra i genitori di Viola era in crisi, finché un giorno lo strappo che si era creato tra la madre e il padre di Viola non era più riparabile, e lui sparì del tutto dalla sua vita.

La vita di Viola procede con un enorme ferita, si sposa con un uomo mediocre, l’opposto del padre, e inizia cosi una vita piatta, senza amore, ma con la sicurezza che da sempre gli è venuta a mancare da una figura maschile, la certezza che l’uomo che ha sposato le rimarrà accanto. Dal matrimonio nasce Cristina, e la sua vita procede tranquillamente sinché un giorno riappare suo padre a sconvolgerle nuovamente le cose. Davanti a lui c’è un uomo magro e stanco, non è più l’uomo che riusciva a trasportarla in paesaggi fatati. La invita ad andare con lui nel suo paese natio, invitandola a conoscere il suo passato che le ha sempre tenuto nascosto. Per Viola inizia cosi una lotta interiore, che porterà a galla tutto il dolore che le ha lasciato nella sua vita, ma ha bisogno di troverare risposte alle sue mille domande, ha bisogno di capire e far luce su chi veramente fosse il padre. Li seguiremmo nel loro viaggio dove Viola ritroverà un padre che ha sempre amato, i suoi antenati e infine ritoverà se stessa.

Un romanzo magico, ammaliante e poetico, che trasporta il lettore ad un indagine profonda su chi noi siamo, sui nostri antenati e sul nostro destino.

Se desideri acquistarlo clicca qui Acquista Ora

Alla prossima recensione.

 

Hellolettore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *