Angeli sulla mia strada

 

Quando si percorre il mondo muniti solo di un piccolo bagaglio, eligendo la “Strada” a propria compagna di viaggio, allora si è poi bisognosi di accoglienza, più sensibili ai suoi gesti. Spogli di zavorre inutili, si impara a riconoscere più rapidamente il prossimo, a individuare subito gli “Angeli”

 

Il libro di oggi, lo consiglio a chi ama le letture leggere e ricche di significato. In riferimento al titolo parliamo di “Angeli“, ma non di esseri alati, biondi e luminosi, qui si parla di uomini e donne sconosciuti, che l’autrice Enza Paola Cera ha incontrato per brevi tratti di strada lungo il suo camino.

Come ci si accorge di essere in presenza di un angelo?

Nel libro Angeli sulla mia strada l’incontro con un angelo terreno si manifesta quando l’autrice si è trovata in difficoltà, quando aveva bisogno di conforto, quando alle sue domande non riusciva a trovare risposta. Ecco in quel caso dei perfetti sconosciuti sono stati pronti a tenderle una mano, attraverso l’accoglienza, attraverso un sogno o attraverso le parole.

Sono sicura che ciascuno di voi compresa me, si sia trovato in una qualche situazione rischiosa o piuttosto spiacevole, e nel grigiore di quell’episodio, c’è stato sempre qualcuno che vi ha teso la mano e condotto fuori di esso. Sono attimi o frazioni di secondi in cui nel disegno divino qualcuno incrocia i nostri passi, ed è lì per noi, mandato da qualcuno in questo immenso Universo, nel quale mai ci si può sentire soli.

 

Conoscere la fraternità dei nostri fratelli è una meravigliosa azione della vita.

Conoscere l’amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.

Ma sentire l’affetto di quelli che non conosciamo, degli sconosciuti che stanno vegliando il nostro sonno e la nostra solitudine, i nostri pericoli o i nostri scoraggiamenti, è una sensazione ancora più grande e più bella, perchè estende il nostro essere e comprende tutta la vita.

                                                                                                      Pablo Neruda

 

A prescindere a quale Dio tu creda o non creda, è sempre l’amore la rete sotterranea di quegli attimi improvvisi di felicità che, in alcuni momenti della vita ti trapassano lo spirito, ti riconciliano con le cose e ti danno la gioia di esistere.

Ti consiglio vivamente questo libro, quindi non perdere altro tempo Acquista ora

 

Hellolettore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *